Come muoversi in Albania

Come muoversi in Albania

In autobus

La maggior parte della gente viaggia in Albania in autobus pubblici o minibus privati (chiamati furgoni), che partono abbastanza spesso per le destinazioni dell’Albania. I furgoni non hanno orari, partono quando sono pieni, e oltre alle grandi città servono anche alcune località più piccole, nelle quali i bus pubblici non arrivano.

Le stazioni dei furgoni non sono sempre in luoghi ovvi, quindi la cosa più intelligente da fare è chiedere alle persone del luogo, o adocchiare gruppi di minibus bianchi o rossi parcheggiati uno accanto all’altro. La destinazione è mostrata sul cruscotto del minibus, e i prezzi non vengono mai visualizzati. I furgoni sono poco regolamentati, e forniscono una vera esperienza albanese.
Da Tirana, molti furgoni partono giornalmente per Scutari, Durazzo, Elbasan, Fier e Berat. I furgoni che vanno verso sud, come quelli per Saranda o per Girocastro, tendono a partire piuttosto presto la mattina. Di solito, i furgoni costano un po’ di più e vanno un po’ più veloce, ma possono essere scomodi per percorrere lunghe tratte.
I bus sono più comodi e più economici, partono ad orari stabiliti (anche se è praticamente impossibile riuscire a trovare un orario stampato in tutta l’Albania), e sono generalmente ben regolamentati. Ci sono diverse stazioni degli autobus a Tirana, sia per gli autobus diretti a nord (Scutari, Leizhe, Puke…), sia per quelli diretti a sud (Saranda, Girocastro, Berat, Valona, Fier…)
Una lista di luoghi di partenza e orari di furgoni e bus in Albania si trova a questo indirizzo, ma certamente queste informazioni devono essere prese con le pinze.

In treno

Un servizio limitato di treni opera tra Tirana e Scutari, Fier, Ballsh, Valona e Pogradec. I treni Tirana-Durazzo (e viceversa) partono fino ad 8 volte al giorno. Al 2006, i treni in Albania sono in condizioni estremamente scadenti; nonostante l’itinerario Tirana-Valona sembri conveniente da fare in treno, la maggior parte degli albanesi o usano sempre la propria macchina o si affidano ai minibus.
Un viaggio in treno in Albania è un’esperienza assolutamente da provare. I biglietti sono molto economici e i viaggi sono molto lunghi, ma i paesaggi e le atmosfere sono assolutamente senza prezzo. Nella maggior parte delle stazioni si trovano persone che vendono semi di girasole, frutta, chewing gum e molte altre cose; molto insolito in Europa.

In macchina

Le strade tra le più importanti destinazioni sono state recentemente ripavimentate e sistemate, e offrono tutte le misure di sicurezza che ci si aspetterebbe su una strada. Non ci sono pedaggi per l’utilizzo delle autostrade.
Attenzione alle strade secondarie. Il manto stradale può essere scadente, profondamente rovinato, o addirittura inesistente, e talvolta una pavimentazione decente può improvvisamente scomparire, rendendo necessaria un’inversione a U. Sembra che tutte le auto costose in Albania siano i SUV, piuttosto che le auto sportive – e per buoni motivi. Si consiglia di chiedere alla gente del posto se si vuole viaggiare lontano da una superstrada.
Le autostrade hanno frequenti cambiamenti di limite di velocità (a volte con poca ragione apparente), e ci sono frequenti controlli di velocità da parte delle forze di polizia . La polizia ferma anche le persone che non accendono le luci dell’auto. Assicurati di viaggiare con la patente di guida in regola e documenti di assicurazione (chiedete alla vostra compagnia di noleggio) da presentare alla polizia.
Il comportamento di guida sulle autostrade non è così ordinato come altrove in Europa. Aspettatevi che le auto vi inchiodino davanti, usino poco le frecce indicatorie, ed effettuino dei sorpassi da far rizzare i capelli. Le strade a due o tre corsie tendono però ad essere controllate dalle forze dell’ordine.
Girare per il paese è tuttavia abbastanza facile, in quanto le strade principali sono poche, anche se alcune mappe del paese non sono aggiornate o contengono errori.
Nelle città, e soprattutto a Tirana, molte strade devono essere migliorate e risistemate. A causa di ciò, girare in auto all’interno della città sarà estremamente lento. Siate consapevoli che, soprattutto Tirana soffre di congestione del traffico durante le mattine e verso la metà del giorno.
Un percorso molto bello è la strada di montagna che collega Valona e Saranda. E’ una strada tipica mediterranea ed offre una splendida vista del mare dalle montagne.
La strada verso la cima del monte Dajti è molto brutta, anche se non richiede (ma sarebbe meglio averlo) un 4×4.
Figli di zingari e mendicanti possono avvicinarsi all’auto ai semafori principali. Accelerate leggermente in avanti per farli allontanare dall’auto e, se necessario, andare nel mezzo dell’incrocio per sbarazzarsi di loro. La gente del posto capirà.

In bicicletta

Le buche, le norme di guida e la mancanza di luoghi di soggiorno in molti villaggi e città rendono l’Albania una destinazione impegnativa da girare in bicicletta, ma gratificante. Spesso, chiedere in giro per vedere se si può rimanere in casa di qualcuno o campeggiare nel loro giardino è l’unica opzione. Cibo e acqua sono facilmente disponibili nei caffè lungo le strade. Sono frequenti anche i bar.
Va bene campeggiare in tutti i luoghi non strettamente privati, e anche se i posti sono privati non ci dovrebbero essere problemi con il vostro soggiorno, è comunque meglio chiedere se si è in dubbio.
Siate consapevoli che è molto difficile ottenere pezzi di ricambio o farsi riparare le biciclette più moderne.

In autostop

L’autostop non è molto comune in Albania. Comunque sia, molte persone vi daranno un passaggio, se possono.

Fonti: wikitravel.org