Albania, la nuova destinazione per le vacanze tutta da scoprire

Albania, la nuova destinazione per le vacanze tutta da scoprire

Già da qualche anno si sente parlare di italiani che vanno in vacanza in Albania. Soltanto prima del 2010 poteva sembrare impossibile, visto che il paese veniva percepito come non sicuro, non adeguato agli standard occidentali e soprattutto non meritevole di una visita. Ma i venti sono cambiati, e già da qualche tempo, il flusso turistico verso la Terra delle Aquile è in costante crescita, tanto che gli operatori del settore albanesi si sono attrezzati per accogliere al meglio la folla di italiani, desiderosa di mangiar bene, trovare spiagge cristalline e di spendere poco.

Se siete abituati ad un hotel con piscina a Riccione, l’Albania saprà sicuramente stupirvi: mettete da parte i pregiudizi, nel Paese delle Aquile la qualità dei servizi alberghieri è in crescita drastica, spesso grazie anche al fatto che molti albanesi hanno lavorato nei nostri alberghi, e tornando a casa hanno deciso di mettere in pratica le conoscenze che hanno appreso in Italia. Ciò significa strutture di ottimo livello, pulite e ben gestite, sicure e arredate con gusto. Ma la cosa più bella di tutte è il prezzo: con quello che spendete per una vacanza in Italia, in Albania ci potrete vivere sei mesi!

Vacanze in Albania: perchè si

Decidere di trascorrere una vacanza in Albania è una scelta davvero vincente. Il paese offre di tutto: da coste affollate a spiagge isolate, da picchi montani impervi a città d’arte e ricche di storia. Il tutto condito con un pizzico di vera autenticità balcanica, e da un senso di ospitalità fuori dal comune, al quale non siamo certamente abituati.

E se pensate che l’Albania sia un paese del terzo mondo, dovete ricredervi, e lo farete subito dopo essere atterrati all’aeroporto di Tirana, recentemente ristrutturato, con un terminal in vetro e acciaio di gran lunga più moderno dei nostri ormai vetusti aeroporti italiani. Una volta giunti in città la musica non cambia: nei dintorni di Piazza Skanderbeg, il cuore pulsante della capitale albanese, troverete numerosi locali dove bere qualcosa o mangiare, tantissima gente in strada vogliosa di incontrarsi e stare all’aperto, e un ordine che sicuramente saprà stupirvi. Sono ormai finiti i tempi in cui l’Albania e gli albanesi venivano additati come poco sicuri, ormai la globalizzazione è arrivata anche qui, complice i numerosi giovani che hanno scelto di emigrare in Italia per cercare nuove condizioni di vita.

A questo punto diventa quasi secondario elencare le bellezze naturali e non che troverete durante la vostra permanenza in Albania. Lasciata la capitale Tirana, ad esempio, dirigetevi poco a nord e troverete Kruja, un vero e proprio gioiello, dove vi innamorerete del suo bazar ottomano e del suo castello-fortezza, che al suo interno ospita un museo dedicato a Skanderbeg, l’eroe nazionale. A sud di Tirana invece si trovano le spiagge più belle del paese, che rivaleggiano con quelle dei vicini Croazia, Grecia e Montenegro. Da Valona a Saranda, la costa albanese è un alternarsi di spiagge intime e isolate, spiagge dotate di tutti i comfort, spiagge sabbiose e spiagge rocciose. Ce n’è per tutti i gusti, ma la zona balneare più bella è senza dubbio quella di Ksamil, poco distante dal confine con la Grecia, dove però d’agosto rischiate che la gente sia davvero troppa. Se potete, visitatela leggermente fuori stagione, oppure provate ad alzarvi presto per godere dei suoi meravigliosi colori.

Da non sottovalutare poi l’aspetto culinario, fortemente influenzato dalla cucina turca e greca. Ma molti non se ne accorgeranno nemmeno, in quanto l’Albania moderna strizza l’occhio alla cucina italiana. Pasta, pizza, insalate, secondi di carne, cucinati come se davvero il cuoco avesse lavorato per anni in Italia. E chi lo dice che magari non sia davvero così? D’altronde, in Albania, è buono anche il caffè!